Pubblicità sul web: Quando il banner non funziona

29 Apr Pubblicità sul web: Quando il banner non funziona

banners_collage_lg

Navigando sui blog e siti vari li potete trovare un pò dappertutto. Vi siete però mai chiesti se funzionano veramente? Secondo il blog di Hubspot il livello di engagement generato dai banner e in generale del display advertising (buttons, pop-up, pop-under, ecc…) è sorprendentemente basso: 0,1% di click-through rate (CTR), che vuol dire che su 1000 visualizzazioni l’annuncio viene cliccato in media solo 1 volta.

Se si considera solo il banner standard (468×60) il CTR peggiora ulteriormente fino a raggiungere un poco invidiabile 0,04%!

Ecco 5 considerazioni che spiegano e, in parte, peggiorano questi dati:

1) In media una persona è bombardata da 1700 banner al mese! (fonte: comScore)

2) Il 50% dei click su mobile ads vengono fatti per errore (fonte: GoldSpot Media)

3) E’ più probabile finire il corso di addestramento della Marina americana piuttosto che cliccare su un banner? (fonte: Solve Media)

4) E’ più probabile partorire dei gemelli che cliccare su un banner (fonte: Solve Media)

5) E’ più probabile sopravvivere a un disastro aereo ecc…. (fonte: Solve Media)

Bisogna dire in tutta onestà che quando appaiono vicino e non sopra al contenuto, e non ne interrompono quindi la sua fruizione, i banner sono meno fastidiosi di altre tattiche di marketing come le telefonate commerciali o lo spamming. In questo senso rivedere il target dei propri annunci focalizzandosi su persone che hanno già visitato il nostro sito può essere di aiuto. Magari non cliccheranno sul nostro banner ma perlomeno riconosceranno chi stanno ignorando.

Staff
battocchiostefano@gmail.com